Lo zafferano è un prodotto raffinato e molto pregiato. Considerato la spezia del buonumore, ha incredibili proprietà benefiche.

Si ricava dai tre stigmi del fiore del croco, una pianta erbacea che fiorisce in autunno, e si riconosce facilmente grazie al colore viola brillante dei suoi fiori.

La sua coltivazione ha origini molto antiche: presente prima in Asia, arriva in Europa e poi, durante il Medioevo, in Italia grazie ai monaci della Santa Inquisizione.

È una spezia pregiata, che richiede molta cura nella produzione. Conferisce alle ricette un aroma deciso e inconfondibile, regala allegria col suo giallo giocoso.

La produzione dello Zafferano Puro Terre Bizantine nasce dalla cooperazione di due aziende calabresi gestite da Diego Mallamaci e Francesco Marino.

Tutte le fasi di coltivazione e lavorazione dello zafferano si ispirano a antichi saperi di una tradizione secolare che vengono migliorati grazie a moderni processi che ne garantiscano l’eccellenza in termini di certificazioni e qualità gastronomica.

Lo zafferano Terre Bizantine è un prodotto d’eccellenza calabrese. Si garantisce la massima qualità in termini di caratteristiche organolettiche e sensoriali. Molta attenzione viene data ai metodi di coltivazione e lavorazione conforme ai metodi biologici oltre che tradizionali.

Studi e analisi certificano che il nostro zafferano calabrese Terre Bizantine purissimo non presenta residui chimici, diserbanti o insetticidi.

Il termine zafferano deriva dall’arabo zaʿfarān e dal persiano zaâfara: entrambi indicano il croco. Per i Romani era invece safranum. La coltivazione di questa spezia ha origini molto antiche: le prime testimonianze risalgono al 2300 a.C. in Asia.

Se ne trova traccia anche nella Bibbia: la pianta dello zafferano è presente nel giardino del Cantico dei Cantici e viene rappresentata come spezia pregiata e di grande valore. Secondo la mitologia greca l’origine dello zafferano è opera degli dei: per punire il giovane Croco dell’amore verso la bellissima ninfa Smilace, lo trasformarono in pianta dai fiori stupendi.

I Romani usavano la preziosa spezia non solo in cucina: si imponeva nella cosmesi, nella pittura e come colorante per gli abiti. Sì, perché grazie alla crocina, rilascia il caratteristico colore giallo. Nel corso del Medioevo lo zafferano era considerato una spezia pregiata, usata in cucina e simbolo di ricchezza e raffinatezza.

Nel XIV secolo il monaco della Santa Inquisizione Domenico Santucci portò lo zafferano in Italia, passando dalla Spagna. Ebbe così inizio la diffusione della coltivazione di questa spezia nella Penisola, dove grazie anche al clima favorevole si ottiene uno zafferano particolarmente pregiato.

Il clima favorevole, la terra ricca e fertile e una coltivazione manuale rendono lo zafferano italiano un prodotto di altissima qualità.

Riconoscibile per il profumo intenso e il sapore delicato, questa spezia in Italia è coltivata da agricoltori sapienti, nel rispetto delle tradizioni per ottenere uno zafferano di finissimo pregio: il fiore viene raccolto nelle prime ore del mattino, prima che si schiuda.

I pistilli (o stigmi) sono delicatamente staccati ed essiccati in giornata. Solo la dedizione, la precisione e la cura assicurano che vengano mantenute inalterate tutte le qualità e l’aroma della spezia.

Per produrre 1 kg di zafferano sono necessari 100.000 fiori, che occupano circa un ettaro di terreno e più di 400 ore di manodopera.

Il prodotto finale ha un costo così elevato che è noto anche per essere la spezia più contraffatta al mondo. Rientra addirittura nell’elenco dei dieci prodotti alimentari più a rischio di frode.

Già il latino Plinio, nel I secolo dopo Cristo, raccontava delle contraffazioni di questa spezia. Lo zafferano può infatti essere mescolato con macinati di curcuma, cartamo o calendula.

Altre volte viene perfino miscelato ad altre parti dello stesso crocus. È invece molto più difficile riuscire a falsificare lo zafferano in fili (stigmi).

Lo zafferano ha innumerevoli proprietà nutritive ed è ritenuto la spezia del buonumore, sia per effetto delle vitamine che contiene, sia per il colore giallo intenso che conferisce quando è utilizzato. Lo zafferano in stimmi è composto per il 65% circa da carboidrati, per il 12% da acqua, per il 9% da proteine, per il 5,8% da grassi, per il 5% da ceneri, e per il 4% da fibre. Contiene tante vitamine (A, B1, B2 e C) e minerali (in particolare fosforo, calcio, sodio, ferro, potassio, magnesio e manganese). Ha inoltre un’altissima concentrazione di carotenoidi, come zeaxantina e licopene.

Antidepressivo

Lo zafferano ha effetti positivi sull’umore; studi scientifici hanno dimostrato che agisce da antidepressivo. Inoltre, riduce i sintomi della sindrome premestruale: questo perché safranale e crocina incrementano i neurotrasmettitori come fanno dopamina e serotonina.

Digestivo

Il profumo dello zafferano incrementa la produzione di succhi gastrici, mentre i pigmenti contenuti in questa spezia sono rapidi attivatori dell’apparato digerente. Il safranale, che attiva il metabolismo, viene assimilato rapidamente e facilita la produzione di succhi gastrici. Le vitamine B (B1 e B2) accelerano il metabolismo favorendo lo smaltimento dei grassi.

Antiossidante

L’alto contenuto di carotenoidi – circa mille volte superiori a quello della carota – rende lo zafferano uno dei più potenti antiossidanti e antitumorali che esistano. Aiuta a combattere il decadimento delle cellule celebrali, ottima risorsa contro i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Antinfiammatorio

Studi hanno dimostrato che componenti dello zafferano sono in grado di ridurre la tosse. Questa spezia sarebbe in grado di agevolare la diminuzione dell’infiammazione, facilitando così la respirazione.

Prestige Box Zafferano Puro Terre Bizantine

Terre Bizantine presenta il Prestige Box Zafferano. Un simpatico scatolino contenente un vasetto di zafferano, la pinza per i pistilli o il dosatore per la polvere, le istruzioni per l’utilizzo e il certificato di qualità.

Un’idea regalo che sorprende, un toccasano per il tuo palato, una spezia dalle mille proprietà. Lo zafferano calabrese di altissima qualità è oggi un’ingrediente sano e benefico da avere in dispensa.

Scegli lo zafferano di Terre Bizantine e assapora il gusto autentico di un prodotto genuino.